La sonda LRO rivela movimenti tettonici sulla Luna

By admin on agosto 20, 2010

Dalle analisi dei dirupi sulla superficie della Luna fotografati dalla sonda LRO (Lunar Reconnaissance Orbiter della NASA) hanno messo in evidenza come il recente passato geologico della Luna sia stato molto attivo. Le analisi hanno dimostrato come la Luna si sia contratta in alcune zone.

Le recenti teorie sulla formazione del nostro satellite naturale la collocano in un ambiente caotico soggetto a intensi bombardamenti da parte di eteoriti e asteroidi di diversa grandezza. A causa di queste collisioni e del decadimento degli elementi radioattivi, la Luna divenne presto molto calda. Con il passare dei millenni la Luna si raffreddò e durante questo periodo gli scienziati hanno a lungo supposto una sua contrazione in particolare nei primissimi millenni del lento raffreddamento.
Le nuove ricerche condotte in questi anni hanno messo in evidenza però che questa contrazione è continuata fin quasi ai giorni nostri a causa del lento raffreddamento della parte più interna.

attività geologiche luna

E’ stata fatta una stima sull’età della formazione di questi dirupi: nati meno di un miliardo di anni fa la cui ultima conformazione risale a circa 100 milioni di anni fa. In base alla dimensione verticale del dirupo si è stimata una contrazione della superficie lunare di circa 91 metri.

attività geologiche luna

Tutte le scarpate di questo tipo presenti sulla luna sono relativamente piccole, la più grande è quella menzionata sopra che oltre a essere alta 91 metri è lunga diversi chilometri. Le altre invece sono molto più piccole ma anno una caratteristica ancora più interessante: sono giovani. Infatti è possibile osservare come alcuni crateri sono stati tagliati a metà dal movimento tettonico coinvolto.

attività geologiche luna

A questa conclusione si arriva con una semplice constatazione: sulla Luna è assente il fenomeno dell’erosione e inoltre la Luna è soggetta a un costante bombardamento meteoritico che distrugge i precedenti crateri quindi i crateri attraversati dal dirupo sono di recente (in termini geologici) formazione. E quindi per conseguenza diretta il dirupo per tagliare un cratere deve essersi formato dopo la formazione del cratere stesso.

attività geologiche luna

Questo genere di solchi sulla superficie lunare furono scoperti e fotografati per la prima volta durante le missioni Apollo 15, 16 e 17. Tuttavia queste missioni avevano un’orbita approssimativamente equatoriale e sono state capaci di fotografare solo un 20% della superficie sottostante per cui gli studi non poterono approfondire la vera natura dei solchi e dirupi scoperti.
Ora grazie alla sonda LRO sono stati individuati ben altri 14 segni della contrazione lunare alle alte latitudini (60° e oltre). Questo ha confermato che sono un fenomeno globale al satellite e non localizzato nella sola fascia equatoriale come si era creduto negli anni successivi alla loro scoperta.

Infine, questo fenomeno della contrazione e dei solchi che ne derivano sono stati trovati anche su altri pianeti del sistema solare tra cui Mercurio con l’unica differenza che qui sono alti anche 2 chilometri e perdorrono la superficie per migliaia di chilometri e questo fa credere che Mercurio fosse completamente infuocato per parecchi milioni di anni dopo la sua formazione. Il successivo processo di raffreddamento di larga scala ha generato contrazioni di elevata entità i cui segni sono stati fotografati nelle ultime missioni delle sonde in orbita attorno a Mercurio.